Marzo brasiliano indigena in difesa dei loro diritti

Untitled
Più di tre mila indiani partecipano al camp. | Foto: EFE

Popoli indigeni brasiliani effettuato questo 25 aprile la 14a edizione di un evento che si intende commemorare la giornata dei popoli indigeni e difendere i loro diritti umani, nonché la delimitazione della loro pretesa di terra. 
Questa settimana diverse etnie del Brasile procede ad attività sociali, culturale, ma soprattutto si cercherà di avviare un dialogo con le autorità dei tre livelli di governo – esecutivo, legislativo e giudiziario – con l’obiettivo di riprendersi le politiche di governo che violano i loro interessi, perché, tra le altre cose, tentando di demarcare le terre indigene.
 

#Brasilia: più di 3mil indigeni partecipare a campo #TerraLivre2017 in difesa dei loro diritti pic.twitter.com/6SzdSW3dbi – Adriana Robreño (@AdrianateleSUR) 25 aprile 2017 > Presidente Evo Morales sottolinea il lavoro della Bolivia nella lotta globale per il pianeta al popolo indigeno di campeggio libero gruppi effettuati pochi tavoli di dibattiti su leggi che riguardano le popolazioni indigene del Brasile dalle tre potenze. Chiedono per la delimitazione delle terre indigene, il governo, perché quel conflitto potrebbe essere evitato.
Gruppi indigeni hanno manifestato contro il governo di Michell timore, che ha promosso sin dal suo arrivo ad azioni di potere che li riguardano, come un cut-out delle risorse dall’associazione nazionale indiano, responsabile per preservare i diritti degli indiani in Brasile, o 2015 emendamento costituzionale che elimina la delimitazione delle terre, situazione che sarebbe molto dannoso etnico gruppi perché loro terra sarebbe nelle mani dei proprietari terrieri.
> Riconoscono gli avanzamenti Bolivia nella difesa dei diritti indigeni popoli indigeni brasiliani effettuati in difesa dei loro diritti umani eventi https://t.co/Yy3fILluSC via @teleSURtv – Adriana Robreño (@AdrianateleSUR) 25 aprile 2017