Congresso Nazionale di pace e di unità discuterà processo in Colombia

Untitled
Lo scopo del Congresso è quello di lavorare per la costruzione di un patto nazionale per la vita e la pace. | Foto: teleSUR

Il Congresso Nazionale di pace e di unità, un evento organizzato dalla rete nazionale gruppo del cittadino iniziative per la pace e contro la guerra (Redepaz), riunirà gli attori politici di tutti i settori della Colombia. Così, Presidente dell’organizzazione ha espresso Luis Ignacio Sandoval, filosofo ed economista.
In un’intervista alla pace con Lozano, trasmesso da teleSUR, Sandoval ha riferito dettagli del Congresso che accadrà in fino a 20 città nel mondo, allo stesso tempo. Il Congresso coinciderà con il premio di Guernica Gogoratuz al processo di pace, nelle figure del Presidente della Colombia e del capo delle forze armate rivoluzionarie della Colombia – esercito del Pueblo (FARC-EP), il 27, 28 e 29 aprile.
Comitati e Caucaso, il Congresso discuterà sei punti degli accordi di L’Avana e il processo di dialogo con l’esercito di liberazione nazionale (ELN) a Quito. Garanzie a vita, lo stato dell’attuazione dell’accordo, lo stato del processo in Quito, il contesto politico di pace-costruzione territoriale del futuro e il ruolo della cultura, educazione e comunicazione per la pace.

Il @CongresoNalPaz avrà luogo il prossimo 27,28 e 29 aprile: @luisisandoval pic.twitter.com/kBucy1QCg1 – pace di Lozano (@PazPorLozano) 25 aprile 2017 Sandoval ha esteso l’invito a tutti gli amici della pace, ma ha detto “vedere non solo il convinto sempre ma che ci rivolgiamo ai settori di opinione contraria”.
È stato segnalato che tra le personalità che hanno confermato la loro presenza Andrés París, Iván Márquez e Oscar Naranjo, il Vice Presidente della Colombia sono. All’appuntamento partecipano anche dieci aspiranti candidati presidenziali nelle prossime elezioni per le loro visioni sul futuro del processo di pace.
Sandoval, il centro congressi sarà la costruzione di un patto nazionale per la vita e la pace. “La pace non è solo la parte negativa, pose fine al conflitto armato. Ma arriva la pace positiva che è più difficile. È di rendere i diritti una realtà. È apertura politica e l’attenzione alle vittime. “Pace per la società sta cambiando, più democrazia, più giustizia sociale, più la dignità della nazione nel suo rapporto con il mondo”, ha detto l’Alleanza.
Ha ricordato che per essere efficace la pace deve diventare politica dello stato, compresi tutti i settori nazionali nel consenso e portare a un uso legittimo e non arbitrario della forza da parte dello stato colombiano.
> Colombia: Comune con una zona presente celebra le elezioni