Somalia è dichiarato in stato di guerra contro il terrorismo

Untitled
Presidente somalo tiene la sua posizione dal 16 febbraio quest'anno. | Foto: Reuters

Il Presidente della Somalia, Mohamed ardito Farmajo, ha detto Giovedi il dichiarare della guerra nella nazione africana contro il terrorista di Al-Shabab gruppo, responsabile per l’attacco della bomba di automobile il mercoledì nella capitale della nazione, Mogadiscio.
“Siamo in uno stato di guerra e mi appello a tutti i somali a cooperare con noi,” ha detto il Presidente, che ha detto che il “stato di guerra non è unilaterale. Si tratterà di entrambi i lati e Dio sarà dalla nostra parte”.
> Almeno 14 morti dopo due esplosioni in attacco Somalia perpetrato da questo gruppo terroristico lasciato almeno sei morti e 14 feriti. Ore più tardi, un nuovo attacco con mortai, l’Ambasciata del Qatar, lasciato quattro feriti.
Il Presidente ha dato entro 60 giorni per i membri dell’organizzazione a partecipare a un’amnistia. Ha anche esortato agenzie di sicurezza ed i comandanti militari “essere preparati”.
“Essi hanno istruzioni per garantire la sicurezza di Mogadiscio e altre regioni del paese, e vorrei chiedere al pubblico di cooperare con queste agenzie,” ha detto il Presidente. Tuttavia, i leader dell’organizzazione estremista impegnano a persistere nella lotta contro il nuovo governo di Mohamed ardito Farmajo.

#ÚLTIMOMINUTO | #Somalia Presidente dichiara stato di guerra nel paese e dà ai Shabaab 60 giorni ad arrendersi https://t.co/IYfcFTDG5v pic.twitter.com/hVE8DG9gha – teleSUR TV (@teleSURtv) 6 aprile 2017 ristrutturazione della politica di sicurezza nel suo discorso, il somalo Presidente ha annunciato la riorganizzazione della sede dell’esercito, polizia e servizi segreti , in cerca di riabilitare la politica di sicurezza allo stato recentemente proclamata della guerra.
In questo senso, tutti i boss denominati già giocato prima di queste accuse.

#Somalía | 6 morti e 10 feriti dall’esplosione in ristorante davanti al governo due ministeri https://t.co/HGkBMma9rI pic.twitter.com/ZkZybhgyIp – teleSUR TV (@teleSURtv) 6 aprile 2017 in questo modo, Mohamed Ali Sanbalooshe torna a prendere la direzione dei servizi di intelligenza, l’Agenzia NISA. Mentre Abdihakim Dahir riacquista la sua posizione come capo della polizia, tre anni dopo essere stato fermato, dopo un attacco Al-Shabab contro il Palazzo presidenziale.
Per parte sua, il nuovo capo dell’esercito sarà Ahmed Mohamed Irfiid. Inoltre, il presidente cessato il sindaco di Mogadiscio, Yusuf Jimalem, che sarà sostituito da Thabit Mohamed, finora vice ambasciatore negli Stati Uniti.
Fatto: Al-Shabab organizzazione mantiene legami stretti con il sedicente Stato islamico (turco in arabo). In questo modo, opera nel paese africano, soprattutto nelle zone rurali.