Riforma delle Pensioni in Cile è condizionato dai disaccordi

Untitled
Abbiamo bisogno di almeno consenso nel nostro mondo, se ci accingiamo a combattere con noi, non ha senso, ha detto Valdes. | Foto: EFE

Il ministro di finanza del Cile, Rodrigo Valdés, ha riferito il martedì che il progetto di modificare il sistema pensionistico è stato condizionato, anche se anche che paese Presidente Michelle Bachelet “non ha deciso il contenuto”, in assenza di accordo tra le parti della sentenza.
“Anche lui non è deciso se il progetto deve andare, perché dipenderà da quale grado di consenso è stato”, ha detto il ministro e allo stesso tempo chiamato per la “pazienza”.
Valdes ha riconosciuto che non ci è consenso che non senso un progetto di riforma delle pensioni.
“Abbiamo bisogno di almeno consenso nel nostro mondo, se ci accingiamo a combattere con noi, non ha senso”, ha detto.
Allo stesso modo, il Cancelliere dello Scacchiere ha detto presente al Presidente “accordi e disaccordi, consenso e dissenso che c’è, per quanto riguarda idee diverse, e ci sarà il Presidente che ci vorrà tempo per pensare se sia conveniente o non inviare un progetto, a seconda del livello di supporto che abbiamo”.
> Cilene truppe domenica da miglioramenti in pensione nel 2016 fondo, Bachelet ha annunciato l’aumento percentuale di 5 punti, fino al 15 per cento del tasso di contributo dei lavoratori, finanziato dal datore di lavoro e confermato la creazione dei fondi di pensione dello stato di amministratore (AFP).
Mentre le misure annunciate dal capo dello stato sono destinate a migliorare le pensioni dei pensionati, secondo il sondaggista Cadem 58 per cento di cileni sono convinti che non avranno quell’obiettivo, mentre il 65 per cento crede che il governo non raggiungerà un grande accordo nazionale con tutte le forze politiche per migliorare le pensioni.
I partiti di centro-sinistra differiscono con la proposta che intende presentare al Congresso, ignorando il destino dei fondi stanno cercando di costruire, così come chi sarebbe gestire tali risorse.
> Maggior parte delle richieste cilene di riformare i cittadini cileni del sistema di pensione sono tenuta a depositare il denaro per il pensionamento in conti individuali gestiti da enti privati, conosciuti come l’AFP, un sistema pensionistico che viene gestito come un’eredità della dittatura di Augusto Pinochet.
L’AFP amministra circa 170 miliardi dollari fornite da lavoratori per il loro pensionamento, investito in azioni o debito e le cui perdite sono prese dai collaboratori.
> Cileno fatto cacerolazo contro il sistema pensionistico