Rodrigo Duterte minaccia di tirare Filippine Nazioni Unite

Untitled
Duterte criticato l'ONU e catalogato come inutile. | Foto: Reuters.

Il presidente delle Filippine, Rodrigo Duterte, minacciato Domenica a tirare il suo Paese fuori dalla Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU), dopo le critiche dell’agenzia in tribunale lotta della sua adminsitración contro il traffico di droga.

“Io dimostrare al mondo che sei un esperto molto stupido”, ha detto Duterte in riferimento a uno dei due specialisti delle Nazioni Unite, che ha chiesto al governo filippino di fermare i suoi metodi rapidi contro il traffico di droga.

>> Il presidente delle Filippine: non mi interessa per i diritti umani
“Io non voglio insultarti. Ma forse solo andando ad avere per decidere per parte delle Nazioni Unite”, ha aggiunto il capo dello Stato in una conferenza stampa.

Dallo scorso maggio sono morti nella nazione asiatica almeno 800 persone sospettate esecuzioni extragiudiziali. Aggiunto a questo, il presidente ha annunciato il ripristino della pena di morte.

Duterte rimproverato considerando che l’ONU non ha fatto abbastanza nella lotta contro la fame e il terrorismo, e ha detto che invitano la Cina e alcuni paesi africani per formare un’altra organizzazione multilaterale.

Allo stesso modo, egli ha osservato che se le Nazioni Unite “può dire una cosa negativa su di me,” lui “può dire 10″ sull’organizzazione, che ha descritto come “inutile”.

Alla domanda circa le conseguenze delle loro osservazioni, Duterte ha detto, “Quali sono le implicazioni non dare un cazzo di loro?”.

in un contesto
Duterte caratterizzato il suo mandato come governatore dell’isola di Mindanao, una posizione che ha tenuto per 22 anni prima di diventare capo di stato per la sua difesa intransigente delle esecuzioni extragiudiziali di criminali.

>> Filippine: Duterte assume la presidenza e promette di combattere il crimine
E ‘diventato presidente dopo aver promesso di porre fine campagna il traffico di droga in sei mesi, che gli ha permesso di guadagnare popolarità tra la popolazione.