Bolivia condanna sanzioni degli Stati Uniti contro il Venezuela

Untitled
Evo Morales ha invitato il Congresso a legiferare su questioni sociali come la pena di morte o di discriminazione. | Foto: ABI

Il presidente della Bolivia, Evo Morales, il Venerdì ha condannato le sanzioni contro il Venezuela dal governo degli Stati Uniti e lo ha invitato ad adottare misure contro la discriminazione o di sanzione.
“Il Congresso degli Stati Uniti, invece di punire da regole in Venezuela e in altri paesi, perché non approva regole o leggi per porre fine alla pena di morte? (…) Perché non ha adottato norme per porre fine alla discriminazione? “Ha detto.
Leggi anche: il ministro degli Esteri: Venezuela è sanzionato alzando le bandiere del socialismo
Queste dichiarazioni sono state offerte Morales nel Palazzo del Governo durante il giuramento Cerruto colonnello Luis Miranda come il nuovo comandante della polizia boliviana.
Giovedi ‘, il presidente americano Barack Obama ha firmato le sanzioni recentemente approvate dal Congresso contro il Venezuela, l’azione che è stata ripudiata dalla Caracas e sono stati descritti come interventista.
Gli Stati Uniti mantengono una politica ostile contro il Venezuela e sostenuto il golpe del 2002 contro il leader della Rivoluzione Bolivariana, Hugo Chavez. E ‘stato anche dietro le proteste con il Venezuela fini destabilizzanti registrate tra febbraio e maggio scorso, in cui 41 persone sono morte.
Vedi anche, Evo Morales: “Cuba si inchinò in America”