Mujica respinge minacce degli Stati Uniti contro il Venezuela e chiede il rispetto

lainfo.es-4289-jose-mujica_20
Presidente dell'Uruguay, José Pepe Mujica, ha chiesto rispetto per il popolo e il governo venezuelano in questo momento difficile, che passa attraverso il paese sudamericano. (Foto archivio)

Presidente dell’Uruguay, José “Pepe” Mujica il Lunedi respinto intenzioni degli Stati Uniti (USA) Venezuela sanzionare il governo per la violenza iniziata il 12 febbraio dopo una chiamata fatta in piazza per l’estrema a destra di quella nazione sudamericana, al fine di rovesciare il governo eletto di Nicolas Maduro, mentre esigente “rispetto e affetto” per il Venezuela e la sua gente.
“Quando il mondo intero chiede Uniti per archiviare la sua politica di blocco economico di Cuba, nascono dal governo voci minacciando sanzioni in Venezuela. Non hai qualcuno di voi la storia imparare? Forse questo atteggiamento è servito a risolvere qualcosa imporre disagio non è la debolezza nelle diverse società? “chiese il dignitario uruguaiano.
Mujica ha detto che il Venezuela “contraddizioni sono anche la nostra e la sua risoluzione non dovrebbe essere violenti, e meno, incitato da fuori”, così chiamato per una soluzione pacifica alla crisi politica di fronte al governo di Nicolas Maduro e rispettare il Costituzione come “un cammino necessario” trovare uno sbocco, ha riferito il Ministero delle Comunicazioni della Presidenza.
Giovedi ‘il governo del Venezuela ha respinto categoricamente le dichiarazioni interventiste EE, UU., Attraverso il suo segretario di Stato Roberta Jacobson, che ha insistito minacciare il paese sudamericano con eventuali sanzioni di non aprire al dialogo, ignorando così la volontà di dialogo per la pace in tutti i settori del paese che è stata riconosciuta dalla commissione I ministri degli Esteri dell’Unione delle Nazioni sudamericane (Unasur), che ha visitato il paese questa nazione.
Il ministro degli Esteri venezuelano Elias Jaua ha sottolineato Lunedi che il governo degli Stati Uniti (US) permette di vedere il Venezuela si trasformò in un campo di battaglia, in cui i venezuelani a vicenda di fronte al governo, al fine di rovesciare Il presidente bolivariano Nicolas Maduro.
“I settori più conservatori del governo degli Stati Uniti vogliono un Venezuela immerso in un conflitto. Purtroppo, ho anche sogno di conflitto armato, una guerra civile “, ha detto.
Tuttavia il ministro degli Esteri venezuelano ha chiarito che i governi dell’America Latina non sono ingannati dalle calunnie di estrema destra al governo venezuelano rivoluzionario del suo paese, in quanto hanno un impegno fedele ai valori della pace nella regione.