Putin: scende fiducia con gli Stati Uniti, soprattutto in campo militare

Untitled
Il leader russo ha criticato i paesi della NATO per adottare l'attacco americano alla Siria senza analizzare quello che è successo. | Foto: Reuters

Il Presidente della Russia, Vladimir Putin, considerato che il livello di fiducia con l’amministrazione americana è sceso dopo l’attacco con missili ad una base aerea siriana, che ha lasciato morti civili.
“Il livello di attendibilità non è migliorata, ma, piuttosto, è caduto per lo più sull’aspetto militare”, ha detto Putin in un’intervista con il canale televisivo di Mir.
59 il colpo del missile alla base aerea di Shairat siriano era giustificata dal presunto attacco chimico per il villaggio di Jan Sheijun, Governatorato di Idlib, una zona controllata dai terroristi e opposizione armata. Senza prove, gli Stati Uniti immediatamente accusato il governo di Bashar Al-Assad, che categoricamente rifiutato l’uso di prodotti chimici o materiali tossici dal suo esercito e la colpa l’attacco il sedicente Stato islamico (turco in arabo).
Nel 2013 Siria ha aderito alla convenzione, per il divieto di armi chimiche (OPCW), seguito di un accordo tra Russia e Stati Uniti, firmato dal Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, per distruggere tutto l’arsenale chimico del paese arabo.  Armi chimiche dichiarati dalla Siria sono stati distrutti interamente nel 2016.
“Dove le prove mostrano che l’esercito siriano ha effettivamente utilizzato armi chimiche? Non esiste nessun loro, l’unica cosa è la violazione del diritto internazionale”, interrogato Putin, cui ha posto il veto alla risoluzione del Consiglio di sicurezza ONU sulla Siria redatto da Stati Uniti, Francia e Regno di paese.
Putin ha criticato la reazione dei paesi della NATO, che immediatamente ha approvato l’attacco degli Stati Uniti sulla Siria. “Come hanno reagito gli alleati della NATO US? Tutti annuì la testa come statuine cinesi senza analizzare quello che è successo”, ha affermato.
Putin ha sottolineato che il presidente Donald Trump ha bombardato un paese sovrano senza consultare il Consiglio di sicurezza. “Malgrado questa grave violazione del diritto internazionale, tutte queste nazioni (della NATO) ha approvato quell’attacco,” ha detto.