Nicaragua ci respinge “Solo agire” iniziativa

Untitled
L'ALBA ci porta insieme nella solidarietà e nell'unità a rafforzarci e continuare a battere. | Foto: Villaggio Presidente

Il governo del Nicaragua ha ribadito lunedì loro rifiuto e condanna la cosiddetta “legge unica”, un’iniziativa promossa da un gruppo di membri del Congresso degli Stati Uniti, cercando di bloccare economicamente per il paese centroamericano. 
In una dichiarazione letta durante il 15 ° politico Consiglio dell’Alleanza Bolivariana per i popoli della nostra America-tratado del commercio dei popoli (ALBA-TCP), tenuta a L’Avana, Cuba, il governo del Nicaragua chiamato l’unico atto come un interventista di pretesa”(…) persistere nello sforzo, malvagio e sinistro, blocco economicamente al nostro paese”.

Dichiarazione di #XVConsejoPolítico di #ALBA – TCP da #Cuba s / #Nicaragua https://t.co/6MH1WrBPHC #ALBAUnida #NoalaInjerenciaExterna pic.twitter.com/q7ZgU1Hm73 – JoseCarlosRodRuiz (@JoseCarlosRguez) 10 aprile 2017 anche ratificato la sua solidarietà con il popolo e il governo del Venezuela “che sono stati in grado di far fronte con la nobiltà della sua splendida storia e idiosincrasie, campagne più scure e più perverse minacce alla loro dignità nazionale”.
Il governo del Nicaragua ha accolto il Presidente eletto del Ecuador, Moreno di Lenin e la rivoluzione del cittadino “che ci applaudono e celebrare con gioia dei fratelli”.
Allo stesso modo, ha ricordato la sua ferma solidarietà con Cuba “questi tempi di sfide, cui ambito ancora non possiamo misurare, ma sì anticipare, anticipano e continuano a resistere, lottando per continuare a battere”.