Sciopero generale in Brasile è stato un giorno storico, detto Rousseff

Untitled
In vari modi il popolo brasiliano ha mostrato loro ripudio per paura di Michel. | Foto: Reuters

Lo sciopero generale che si terrà questo venerdì in segno di protesta contro il governo brasiliano riforma è emerso come una “giornata storica” che ha generato un “momento di speranza e di resistenza”, ha detto il Presidente eletto del Brasile, Dilma Rousseff.
“Lo sciopero è un simbolo di coraggio. È un momento di resistenza e di speranza. 30 milioni di brasiliani che hanno attraversato le braccia per rafforzare la democrazia in Brasile, “Rousseff ha detto in una dichiarazione.

Dilma loda greve geral: “Momento de Esperança resistenza e” https://t.co/XQ9IFxROcu #BrasilEmGreve pic.twitter.com/QwjQt7EuCz – sciopero generale Dilma Rousseff (@dilmabr) 28 aprile 2017 questo venerdì è il primo contro il governo di non eletto Presidente del Brasile, paura di Michel, poiché assumendo il post definitivamente lo scorso agosto, dopo il licenziamento di Rousseff da irregolarità amministrative nell’area fiscale , nelle mani del Senato.
> Nelle chiavi: primo stop generale in Brasile dal 1996 la chiamata correva per conto di sindacati e movimenti sociali di sinistra contro la riforma del lavoro e del sistema pensionistico, che cercano di stabilire per la prima volta un’età minima di pensionamento e aumentare il numero di anni necessari per ricevere la pensione completa.
“La lotta e la difesa della democrazia è un dovere di tutti noi,” ha detto il leader del partito dei lavoratori (PT).
Ha anche detto nel suo messaggio alla fine della giornata di protesta che “Siamo sul lato destro”, e che “il mio cuore è pieno di speranza”.
Inoltre, sciopero si è verificato quasi un anno dopo che il Senato chiudere alla Rousseff, che ha dimostrato nei giorni scorsi il carattere illecito del processo.
> Dilma nega l’utilizzo delle risorse irregolare in campagna elettorale “la lotta per giorni migliori per tutti i brasiliani è solo all’inizio. L’espansione della democrazia, ci porterà alla vittoria”, ha detto Rousseff.