Silvio Rodríguez esorta venezuelani per continuare la lotta

Untitled
Silvio Rodríguez di cui agli attacchi subiti da Venezuela e il governo del presidente Nicolas Maduro. | Foto: Archivio

“Non lasciate che combattere per la nostra America” ha detto venezuelani il cantante cubano Silvio Rodríguez, prima l’assalto sofferenza Venezuela guidato dal diritto nazionale e internazionale.
Rodriguez sentivo le azioni destabilizzanti di destra su Cuba a superare la violenza scatenata da gruppi terroristici in Venezuela durante gli anni 60.
“C’erano alcuni anni dopo il trionfo rivoluzionario, in che avvengono per le strade dell’Avana era anche un’avventura, perché la controrivoluzione messo bombe, anche nelle sale cinematografiche (…). Ma ciò che è molto più stressante e violenti, stanno vivendo, perché è abbastanza ampie fasce della popolazione dedita alla belligeranza urbana”, notato il cantante cubano in un messaggio sul suo sito web segundacita.blogspot.com.
“Mentre ancora sto facendomi domande posso solo chiedere che si cura molto, che non darà, che non sono spericolate, ma se sento né smettere di lottare per quello che è vale la pena, la Nuestra America che prevedono Bolívar e Marti, Fidel e Chavez e che ci rende così tanto”, ha detto Rodriguez.
L’autore di numerose composizioni che invitano amore, esaltando l’essere umano e promuovere l’ideale Bolivariana e Martí dell’unità dell’America Latina, ha detto che la risposta del venezuelano dovrebbe essere la lotta.
> Silvio Rodríguez e video di buona fede è un dono per José Martí