Disoccupazione in Brasile raggiunto 14,2 milioni di persone

Untitled
Paura di affrontare il primo sciopero in Brasile più di 20 anni. | Foto: Reuters

Brasile, sotto il comando del Presidente eletto non paura di Michel, ha mostrato un aumento del numero di disoccupati nel primo trimestre dell’anno 2017 a 14,2 milioni, che rappresenta un record nella storia della nazione.
L’Istituto brasiliano di geografia e statistica (IBGE) venerdì ha detto che è “il più alto livello di disoccupazione nella storia”. Il numero di disoccupati, emesse dal governo, rappresenta 13,7 per cento della popolazione attiva del paese.
> Minuto per minuto: sciopero generale in Brasile rispetto al trimestre precedente, il numero di disoccupati è cresciuto del 14,9 per cento e un 27,8 per cento rispetto al periodo da gennaio a marzo 2016.
In questo modo, l’IBGE registrato nella sua relazione mensile “più di 3,1 milioni persone in cerca di lavoro”.

#BrasilEmGreve | La capitale si unisce al resto del paese contro il governo illegittimo di paura #GreveGeral pic.twitter.com/i3ml2WYh3P – teleSUR TV (@teleSURtv) 28 aprile 2017 che questi dati sono esposto lo stesso giorno che unioni più grande del Brasile è effettuati da uno sciopero generale, in segno di protesta contro il programma di adeguamento devono essere temuti, che cerca di riformare il sistema pensionistico e vi permetterà di negoziare accordi collettivi con valore di legge.
Dati cast sono un riflesso della recessione che soffre dal Brasile, la cui economia riflette i numeri negativi, per la prima volta dal 1930.
Nonostante questo scenario, la paura è venuto ad affermare che, per la seconda metà del 2017, “è molto probabile” che il tasso di disoccupazione nel paese è stata combattuta.
Video correlati