Cuba offre cure mediche per 800 bambini di Chernobyl

Untitled
Bambini ucraini vittime delle radiazioni di Chernobyl giocare nelle acque dei Caraibi come parte del suo trattamento. | Foto: Reuters

Cuba attualmente offre cure mediche per 800 bambini da Ucraina, Russia e Bielorussia colpite dall’incidente nucleare di Chernobyl, avvenuta il 26 aprile 1986 e considerato la storia più grave.
La maggior parte dei pazienti sono trattata per periodi di 45 giorni, ma alcuni diventano un anno nella località balneare di Tarara, 20 chilometri da l’Avana, uno spazio sull’isola, che è stato adattato come un semihospital per le vittime dell’incidente nucleare.
Cuba è stata la prima nazione che è intervenuto e allungò la mano per le popolazioni colpite e li ha fornito assistenza per la loro riabilitazione.
> Avviso Ucraina di incendio boschivo vicino medico cubano nucleare Chernobyl Julio Medina, coordinatore del programma, ha riferito che, nonostante la scomparsa dell’Unione Sovietica, con ordinanza, il leader della rivoluzione cubana, Fidel Castro, seguito con attenzione i bambini di Chernobyl e ad oggi il governo a L’Avana ha sostenuto circa 24.000 neonati.
Dati: parte della terapia consiste di abbronzarsi e nuotare sulla spiaggia di Tarara. I bambini sono trattati con melagenina, che aiuta a rigenerare la pigmentazione della pelle, e pilotrofina, che facilita la crescita dei capelli.
> Il disastro nucleare che ha lasciato radioattività di Chernobyl mentre Cuba ha attraversato periodi economicamente difficili a causa del blocco di Stati Uniti, per più di 20 anni lo stato offerto alla cura meno specializzata per i disturbi del sistema nervoso centrale, apparato digerente e visione.
Molti bambini di Chernobyl che soffrono di cancro della tiroide, leucemia, atrofia muscolare, disturbi neurologici, psicologici e alopecia.
Il medico cubano ha spiegato che i pazienti del programma non erano ancora nati quando esplose il reattore.
Esempi l’incidente di Chernobyl, come esso è conosciuto per il disastro ambientale della centrale nucleare di Vladimir Ilich Lenin, è considerato accanto a Fukushima in Giappone, il più grave sulla scala internazionale degli incidenti nucleari.
Quattro anni dopo il disastro raggiunto territorio cubano i primi bambini che avrebbe ricevuto cure alta professionalità mediche.
Il piano di riabilitazione ha avuto un grande impatto sulla salute e sul recupero dei bambini, molti dei quali appartenenti a famiglie a basso reddito che non potevano permettersi le cure mediche in Ucraina a causa del suo alto costo.
Il programma è stato sospeso nel 2012, ma è stato riavviato dal leader Fidel Castro prima il riconoscimento dell’Ucraina ai successi di questa nazione nella guarigione di molti bambini.