Brasile annuncia il primo sciopero generale per venerdì

Untitled
Le riforme sono state approvate dal fondo monetario internazionale per la ripresa economica del Brasile. | Foto: AGPT

Le confederazioni sindacali del Brasile sarà il primo sciopero nazionale il 28 aprile nel rifiuto di riforma lavoro e pensionamento, i due progetti più ambiziosi del governo del Presidente eletto non Michel paura per quest’anno.
Direttori d’orchestra, gruppi, insegnanti, medici e i sindacati industriali principali del Brasile ha annunciato di unirsi allo sciopero generale guidato dalla centrale Unica de Trabajadores (taglio), la prima realizzazione dal 1996.
Lo sciopero generale cerca di dare un colpo di timone al progetto che comincia mercoledì per votare in Comitato dei deputati, del lavoro di riforma, che cerca di rilassarsi la normativa dal 1943, era presidente Getúlio Vargas.
“La disoccupazione è urgente e necessario per la lotta di massa e fermare questa ondata conservatrice cercando di svolgere un governo e un Congresso nazionale che non hanno alcuna legittimità a quella, attraverso l’imposizione di un nuovo modello di stato”, ha denunciato il presidente dei lavoratori soli centrali in Minas Gerais, Beatriz Cerqueira.

#Brasilia: manifesti in tutta la capitale chiamata sciopero generale del prossimo 28/4 contro le riforme di paura #GreveGeral #BrasilVaiParar pic.twitter.com/2tfl3T4duZ – Adriana Robreño (@AdrianateleSUR) 26 aprile 2017 è uno dei punti più importanti della riforma che più contrattazione collettiva tra i sindacati e le imprese stesse direttamente tra dipendenti e datori di lavoro c’è.
Un altro punto che flexilibiliza con le regole è l’attuazione della riduzione di lavoro ore, qualcosa che è chiave alla cabina personale, che un avviso che potrebbe essere sospeso senza carica, ad esempio, in bassa stagione.

O vai Brasile interrompere na sesta (28/4) contro retrocessos di paura! https://t.co/80BMH7A65J pic.twitter.com/LibEifb9Y6 – PT Brasile (@ptbrasil) 26 aprile 2017 nonostante la pressione popolare, la paura si propone di approvare entrambi gli standard nel Congresso e la Commissione speciale sulla riforma del lavoro ha cominciato su martedì, 25 aprile la lettura del parere dell’istruttore supplente per il soggetto, Rogerio Marinho, del partito della socialdemocrazia brasiliana (PSDB) di ex presidente Fernando Henrique Cardoso.
> Paura dice che continuerà ad attuare riforme neoliberiste