Polizia militare usato gas lacrimogeni contro le popolazioni indigene in Brasile

Untitled
Indigeno brasiliano rosa artigianali bare durante la protesta davanti al Palazzo legislativo a Brasilia (capitale). | Foto: EFE

Circa 3.000 indigeni inscenato una protesta martedì davanti al Congresso Nazionale del Brasile e sono stati dispersi con lacrimogeni dalla polizia militare (PM) quando i manifestanti ha cercato di entrare la camera e il Senato.
Il PM utilizzato gas lacrimogeni, proiettili di gomma e pepe in modo che i manifestanti continueranno loro marcia verso l’edificio. In risposta, gli indiani sparato le frecce per l’esercito. 
La manifestazione, patrocinata dall’associazione dei popoli indigeni del Brasile (APIB), cerca di rivendicare il diritto delle tribù indiane sulla loro terra. 

Polizia lancia lacrimogeni contro i manifestanti indigeni per protestare contro il Congresso di #Brasilia pic.twitter.com/Vt7dLhHuaV – Adriana Robreño (@AdrianateleSUR) 25 aprile 2017 etnico gruppi in Brasile si riuniscono per celebrare la 14esima edizione del campo di terra libera (ATL). L’obiettivo è quello di chiedere il rispetto per la natura e la delimitazione dei terreni.
Il Presidente facente funzione, paura di Michel, si prepara ad annunciare il licenziamento del Presidente nazionale della Fondazione indiano (Funai), Antonio Costa, che non ha seguito le raccomandazioni del ruralistico per designare un numero di posizioni di livello intermedio presto.
“L’attuale governo è determinato a distruggere Funai dentro e fuori,” ha detto la scorsa settimana il vice generale del Brasile, Luiciano Mariz Maia, che è responsabile del dipartimento dell’ufficio del procuratore pubblico dedicato a questioni indigene. 

Fonte: EFE “interno, sta riducendo il numero di funzionari in modo tale che esso irrealizzabile il processo di demarcazione delle terre indigene e le loro risorse. All’esterno, si sta attivando tale attacco rurale direttamente “, ha detto Maia. 
> Brasiliano indigena marzo in difesa dei loro diritti il fronte parlamentare dell’agricoltura, composta di deputati e senatori da tutte le parti, ha interessi nelle zone rurali o loro campagne sono state finanziate da imprenditori agro-alimentare.
Gli agrari sono dedicati alla promozione dell’agroalimentare, cercando di ridurre gli sforzi per demarcare le terre indigene e ridurre l’agricoltura familiare. 
> Indigeni brasiliani coinvolti nella “accampamento terra-free” a Brasilia il governo impopolare temuto mira a supporto in tutta la ruralistico, che sfrutta la scena politica del Brasile per appropriarsi di politica agricola e indigena.