Giudici analizzare prime amnistie per i membri delle FARC-EP

Untitled
A partire da questo lunedì sarà la prima 1.200 applicazioni da insorti nell'ambito della giurisdizione speciale per la pace. | Foto: hoydiariodelmagdalena.com.co (riferimento)

Giudici dell’esecuzione di sentenze e di Bogotá studiano da lunedì se quasi cinquemila ribelli delle forze armate rivoluzionarie della Colombia – esercito del Pueblo (FARC-EP) e 800 soldati arrestati nella capitale colombiana sono compatibili di essere beneficiato con la giustizia speciale per atto di pace.
“Ci sono 5.000 condannato come membri della guerriglia e l’amnistia legge sostenendo che corrisponde ai crimini politici di membri delle FARC-EP, se il giudice analizzati che si tratta di un reato politico e che la persona è parte delle FARC-EP, come verrà immesso tale amnistia viene applicato”, ha detto il rappresentante di quei giudici, Jorge Blanco , per una stazione radio locale.
Come sarà il processo?
Il Consiglio superiore della magistratura autorizzato a incorporare a 50 dipendenti e il governo colombiano ha approvato un round di 5000 milioni di pesos (1,74 milioni di dollari) stanziati per uffici operativi di elaborazione delle richieste di amnistie e grazie.
Attualmente, i giudici dell’esecuzione delle frasi di Bogotà svolgere processi di 16.000 persone arrestati e condannati con il conflitto. A partire da questo lunedì sarà la prima 1.200 applicazioni da insorti nell’ambito della giurisdizione speciale per la pace.
Ottocento soldati già chiesto che il suo caso essere frequentato dalla giustizia speciale per la pace. Se approvato, essi potevano aspirare a condoni, libertà condizionale e grazie. 29 esecuzione delle sanzioni di Bogotá giudici valutato questi casi sulla base dell’accordo di pace definitivo firmato tra il governo e le FARC – EP nel novembre 2016.
“Ci priorità per questi casi e i giudici sono volti completamente per eseguire le richieste entro un termine ragionevole,” ha detto White a El Espectador, mentre casi dei tribunali saranno trattati in un tempo più lungo.
FARC-EP insiste sull’attuazione degli accordi, l’annuncio arriva giorni dopo l’omicidio di Luis Alberto Ortiz teste, graziato nel contesto della legge di amnistia e pubblicato il 1 ° aprile nel carcere di Vista Hermosa a Cali.
Il 16 aprile ha visitato parenti nella zona rurale di Tumaco nel dipartimento di Nariño. La notte di quel giorno, egli fu avvicinato su un marciapiede nella Comunità e venne ucciso con un’arma da fuoco.
Le FARC-EP ha sostenuto che “questi fatti dimostrano la persistenza del paramilitarismo” e il fallimento dello stato colombiano a garantirne la sicurezza.