Le Pen cedere la presidenza del partito a vincere gli elettori

Untitled
Le Pen e Macron parteciperà a un dibattito teletrasmesso prima del secondo turno. | Foto: Reuters

Il candidato per la presidenza della Francia, Marine Le Pen, ha formalmente annunciato lunedì che essa rinuncia alla presidenza del suo partito, l’ultra-destra nazionale anteriore (FN), due settimane stanno nell’elezione di ballottaggio contro periodo Emmanuel Macron.
Le Pen ha detto che la decisione è stata motivata dalla sua convinzione che il presidente francese dev’essere partigiani considerazioni di cui sopra e il Presidente di tutti i francesi.

“Je me mets in congelati de la Présidence du @FN_officiel: je ne suis plus per il candidato alla présidentielle.” #JT20h pic.twitter.com/4XaLe8rcIq – Marine Le Pen (@MLP_officiel) 24 aprile 2017 in un’intervista con il canale di televisione 2 France ha detto: “stasera, non sono più il Presidente del FN, io sono candidato per la Presidenza francese”. L’azione potrebbe cercare per salvare l’intenzione degli elettori da altre tendenze, soprattutto dal candidato conservatore sconfitto al primo turno, François Fillon.
La scelta di questa domenica 23 era storica, perché i francesi sono stati selezionati per i due candidati primi di tempo di alternative per i partiti tradizionali per il secondo turno. Le Pen ha ricevuto 7,6 milioni di voti, il voto più alto che ha ricevuto il FN e 2,8 milioni più voti che ha ottenuto il suo padre, Jean-Marie Le Pen, alle elezioni del 2002.
Il ballottaggio si terrà il 7 maggio.
> Hollande chiamato a votare per Macron dopo la sconfitta del socialismo