Aberrante delle migliaia di sparizioni in Messico, dice attivista

Untitled
Attivista ha avvertito che il futuro del Messico è offuscato dalla corruzione. | Foto: e-veracruz.mx

La situazione delle migliaia di sparizioni in Messico è “aberrante”, ha detto lunedì il sole messicano collettivo, Lucía Díaz, attivista dopo la sua visita a Guatemala insieme ad altri sei attivisti del suo paese, per un corso di identificazione delle persone scomparse al Forense Fundación de Antropología de Guatemala (FAFG).
Diaz, che cerca suo figlio Luis Guillermo Lagunes, rapito e scomparso dal 28 giugno 2013, detto a Veracruz “sono sistematiche e continue violazioni soprattutto contro i giovani” e ha avvertito che il futuro del Messico “è offuscato dalla corruzione”.
“Rimarremo stupiti quando sappiamo che il numero effettivo di sparizioni in Messico,” ha detto attivista e ha aggiunto che l’approvazione di una legge che permette la ricerca delle centinaia di mancante è “urgente” nel suo paese.
Ha anche detto che vorrebbe un’istituzione come “solida e prestigiosa” FAFG in Messico, per identificare le ossa del mancante persone si trovano.
Inoltre, attivista di il Queretaro Yadira Gonzalez, che cerca suo fratello scomparso nel 2006, ha detto che “tutto il Messico, purtroppo, è una fossa di mancante”.
> Trovati tombe di massa nel centro turistico di Acapulco, solo Messico a Veracruz sono stimati in 30.000 sparizioni dal 2006 ad oggi.
Il sole sorse organizzazione come parte del movimento chiamato “Le altre persone scomparse”, dal 43 studenti e la scuola rurale di Ayopzinapa, sono stati rapiti nel settembre 2014 dai poliziotti collegati a criminali in stato di Guerrero.
Guerrero è uno degli Stati messicani dove si registra il maggior numero di atti di violenza legata a bande armate e droga controllo quella regione del paese. Centinaia di persone è stati segnalati come mancanti in tale stato e più successivamente sono stati trovati in tombe totali. 
> Violenza e corruzione tormentare la gente di Veracruz, Messico