Rousseff ritiene improbabile in tribunale sposato mandato della paura

Untitled
Dilma Rousseff descritta come una brutale sincericidio dichiarazioni di paura che riconosce il colpo di stato parlamentare contro di lei come vendetta. | Foto: Archivio

Per il Presidente eletto del Brasile Dilma Rousseff, c’è la minima possibilità che il caso di tribunale supremo elettorale (TSE) il mandato di Michel temono, che detiene la presidenza di fatto dopo il colpo di stato parlamentare contro il leader del partito dei lavoratori (PT).
Durante una conferenza negli Stati Uniti, Rousseff ha detto che paura è “fare il lavoro sporco” e continuerà in potere di quel servizio grazie ad alleanze che non lasciarlo cadere. 
Egli ha anche affermato che il presidente aveva una “brutale sincericidio” che ha lasciato “perplesso”, per garantire che il colpo di stato parlamentare contro ha risposto a una vendetta dell’allora capo della camera dei deputati Eduardo molecolare contro PT.
> I legislatori che licenziato designato dalla paura di corruzione dichiarazione che ammette la rappresaglia contro Dilma Rousseff ha avvenuto durante un’intervista il 16 aprile a una stazione televisiva brasiliana. Recentemente, ha ammesso anche un incontro con i rappresentanti dell’azienda Odebrecht in cui “non provato qualsiasi tema illecito”.
Paura anche detto in un’intervista rilasciata dall’agenzia di stampa EFE che non verrà rimosso dall’ufficio e che fornisce una potenza da 1° gennaio 2019. 
“Io vado per essere compatibile con le decisioni della magistratura,” ha detto paura ma prima di un’eventuale condanna arriverà ad altre “risorse” e appelli. 
D’altra parte, la Rousseff menzionato l’accusa contro il leader sociali ed exmandatario Luis Inácio Lula da Silva, che cerca fuori dalla corsa presidenza nel 2018. 
> Dilma nega l’utilizzo delle risorse irregolare in campagna elettorale