Cronologia della distruzione dell’opposizione in Venezuela

Untitled
Piccoli gruppi di opposizione scatenarsi contro i beni pubblici e qualsiasi realizzazioni sociali della rivoluzione bolivariana. | Foto: teleSUR

Da martedì 4 aprile, i rappresentanti della tabella di unità democratica partito opposizione autoproclamata (fango) convocato nuovamente ai suoi seguaci di dimostrare nelle strade della capitale venezuelana, Caracas.
L’obiettivo del presente invito è quello di rifiutare le politiche attuate dal presidente dei Repubblica Nicolas Maduro, tuttavia, come in precedenti occasioni le proteste finiscono in violenza e atti di vandalismo contro i venezuelani e beni pubblici. 
Le distruzioni sono rivolti contro le opere di infrastruttura e qualsiasi realizzazioni sociali della rivoluzione bolivariana come espressione di intolleranza e odio.
> Violenza lascia bolivares 260 milioni in danni a Portuguesa, in Venezuela, così erano le distruzioni causate dagli attentati terroristici durante le proteste di aprile #NoMasTerrorismo pic.twitter.com/fbtRvFHBfF – teleSUR Venezuela (@teleSURvzla) 22 aprile 2017