Correa invita concentrazione “per la pace e la democrazia”

Untitled
Rafael Correa rende un nuovo appello in difesa della democrazia ecuadoriana. | Foto: EFE

Presidente Rafael Correa chiamato ecuadoriani a venire sabato 22 aprile presso la Tribuna de Los Shyris, Nord di Quito in una nuova concentrazione “per la pace e la democrazia”. 
“Io chiamo, io chiamo la stragrande maggioranza dei patrioti, destra o sinistra, se non con il governo, perché qui la causa è chiamata Ecuador e non possiamo permettere che le persone con biglietto lungo e mancanza di scrupoli, vuole comprare la nostra democrazia basata sul loro capricci e non accettano la loro drammatiche risultati elettorali”, ha detto.
> Conteggio dei voti in Ecuador ribadisce la vittoria di Lenin Moreno “Sabato prossimo non ci sarà alcun collegamento, si spera non dare un yeyo gli avversari, che sono coloro che ascoltano la maggior parte di noi.” Chiamare in tutto il paese, non solo paese Alleanza, non pochi sostenitori del governo, l’intero paese, con le bandiere dell’Ecuador, alla Tribuna de los Shyris dire abbastanza, perdenti difettosi non passeranno. “Più Uniti che mai, Ecuador per difendere la democrazia, per difendere le nostre istituzioni”, ha detto il Presidente.

Per la pace, gioia, unità e democrazia!
Questo sabato, tutti presso il rostro di Shyris – Quito, da 9 am. pic.twitter.com/ZdiSIbyl6D – Rafael Correa (@MashiRafael) 21 aprile 2017 il capo dello stato ha spiegato che il festival avrà inizio con l’unità nazionale, 24 imprese provinciale, concorso Fiera di pace e di gioia e quindi gli interventi di istanze diverse. Sarà anche il Presidente eletto del Ecuador, Lenin Moreno e Vice Presidente Jorge Glas. 
> Dolore dopo terremoto è diventato fortezza, dice Correa Correa ha riferito anche che 20 prossimo si terrà l’ultimo cittadino di collegamento del suo mandato presso la Concha Acústica del Samanes, a Guayaquil; e poi ci sarà un festival con i musicisti che hanno accompagnato la sua amministrazione in questi 10 anni.