Francia 50 mila poliziotti per le elezioni presidenziali si mobilita

Untitled
La Francia è in uno stato di emergenza; solo a maggio, sono arrestati 19 persone legate al terrorismo. | Foto: EFE

Francia si mobiliterà oltre 50.000 ufficiali di polizia per garantire la sicurezza durante il giorno delle elezioni, come misura contro qualsiasi minaccia, ha informato il ministro degli interni, Matthias Fekl.
Fekl ha dichiarato che sono attenti a qualsiasi minaccia terroristica e accettato che c’è un alto livello di rischio, ma l’obiettivo è di assicurare elezioni in pace.
> Diminuire il divario tra i candidati presidenziali in Francia durante un’intervista con il settimanale Le Journal du Dimanche, il ministro ha spiegato che le forze di sicurezza saranno accompagnate dall’operazione militare Sentinel, che hanno partecipato come misura di emergenza negli attacchi nel 2015 e nel 2016.
Che l’Agenzia nazionale della sicurezza dei sistemi informativi (Anssi) opererà nella trasmissione dei risultati, per evitare qualsiasi attacco informatico ed avere così un sistema “più affidabile”, ha aggiunto. 
> Germania chiede francese di non votare per i candidati anti-Europa attualmente che la Francia è in uno stato di emergenza tramite gli attacchi simultanei nel paese, che ha lasciato più di 230 morti.
Il 23 aprile si svolgeranno le elezioni presidenziale, a scegliere tra 11 candidati per i giocatori che andranno al secondo turno il 7 maggio.