Presidente siriano denuncia alleanza degli Stati Uniti con i terroristi

Untitled
Presidente siriano ha rifiutato il sostegno fornito dagli Stati Uniti a organizzazioni terroristiche. | Foto: Reuters

Il Presidente della Siria, Bashar Al-Assad, ha detto Giovedi che Stati Uniti è “dalla parte dei terroristi”, così “, ha guidato una storia come pretesto per un attacco contro la Siria”.
La denuncia è parte dell’intervista condotta da Agenzia internazionale AFP, ma rilasciato nella sua versione integrale dell’agenzia ufficiale siriana Sana.
> “Attacco degli Stati Uniti contro la Siria è un atto di aggressione” “all’attacco, come ho detto, esso non è chiaro se è successo o meno, perché come posso controllare un video?” Abbiamo visto molti video falsi finora, e ci sono prove che questi video erano falsi”, ha denunciato Al-Assad.
Il presidente siriano ha detto che ci sarebbe stato nessun problema con il completamento di un’indagine sull’incidente, “ogni volta che è imparziale, perché la Siria non ha utilizzato o userà armi chimiche”.
D’altra parte, Al-Assad ha detto che “gli Stati Uniti e l’Occidente non sono gravi nella lotta contro i terroristi, e ieri alcuni dei suoi statisti erano difenderli (rispetto al gruppo che si autodefinisce stato islamico, turco in arabo)”.
“Li difendono contro il governo e l’esercito siriano,” ha sottolineato il Presidente.
Inoltre, Al-Assad ha dichiarato che “mentre gli Stati Uniti sono governate dalle società finanziaria, complessa militare-industriale, le banche e il sistema deep viene chiamato, un nuovo assalto potrebbe verificarsi in qualsiasi momento, ovunque, non solo in Siria”.