Perché si politica guerrafondaia Trump sorprende al mondo?

Untitled
Politica estera degli Stati Uniti è sempre stato lo stesso: interferenze e intervento. | Foto: Reuters

Quanto sarebbe durata quella più nazionalistico di Donald Trump? L’attacco ha ordinato la scorsa settimana contro una base aerea dell’esercito siriano e le loro minacce di intraprendere azioni contro il governo di Bashar Al-Assad hanno messo in tensione alla comunità internazionale. 
Alcuni analisti ritengono che ordinò l’attacco alla Siria per contrastare l’effetto dei loro problemi internamente come fallimenti legislativi e crescente impopolarità.
Il più recente sondaggio di Quinnipiac University Mostra la popolarità in declino di Trump (35 per cento) che ha accelerato la sua caduta dopo aver fallito nello smantellamento del piano di salute “Obamacare”, creato dal presidente Barack Obama.
L’attacco alla Siria ha sorpreso il mondo perché Trump ripetuto durante la campagna elettorale che la politica estera si baserebbe sul “isolamento” basato sul motto “Prima degli Stati Uniti”, convincendo gli elettori che stimolare gli interessi del paese e avrebbero lasciato dietro la politica guerrafondaia. 
> Conseguenze potrebbero briscola attacco portare alla Siria?
Pertanto si ritiene che l’attacco alla Siria era una misura per distogliere l’attenzione dalla politica interna e “eretto” come il guardiano dell’ordine mondiale.
L’inatteso attacco rompe con la strategia di politica estera fino ad ora dagli Stati Uniti in Medio Oriente, favorisce lo stato islamico (turco in arabo) e allontana la Russia, paese con cui Trump ha tentato un approccio per combattere il terrorismo congiunte di forma.
Il bombardamento ora raffreddato le relazioni tra i due paesi e sinistra incertezze circa il futuro del conflitto siriano.
“Stati Uniti svolgere azioni più se necessario e se del caso, di continuare a difendere gli interessi nazionali importanti,” dice il documento inviato al Congresso di Trump. 
Nell’ambito della politica interna, Trump che ha ottenuto entrambi democratici e repubblicani “applaudono” sua decisione. Per gli analisti, Trump ha deciso di continuare con i postulati dei repubblicani, che hanno sempre sostenuto la posizione di guerra degli Stati Uniti. Egli ottenne supporto dai vecchi alleati come Francia, Inghilterra, Canada e i paesi della NATO.  
Il portavoce del Ministero degli esteri russo, María Zajárova, crede che l’attacco alla Siria non risponderà a una strategia di Trump al Medio Oriente, ma un tentativo di battere i loro avversari nella guerra politica che è scoppiata dopo il suo arrivo alla casa bianca a Washington.

Almeno 9 morti che il bombardamento degli Stati Uniti in Siria, considerato un punto di interruzione. Foto: Reuters.

 
Suo “cambiamento di atteggiamento” colpisce anche la Corea del Nord. Il mercoledì ha annunciato che stava inviando un “potente” armada alla penisola di Corea Nord alle “minacce” dal regime di Pyongyang. “Abbiamo sottomarini, molto potente, molto più potente di qualsiasi elemento portante di velivolo,” ha notato Trump e ha aggiunto che il leader nord-coreano, Kim Jong Un, è “fare le cose sbagliate”.