Medici cubani in Perù frequentano 4,212 vittime

Untitled
La comunità peruviana apprezzare la presenza di medici cubani nel paese e attenzione umanitaria. | Foto: @EmbaCubaLima

La brigata medica cubana in città peruviana di Piura, sulla costa nord del paese, ha servito attraverso solidarietà richieste 4.212 persone in quella citta ‘, un numero che sta aumentando. 
La brigata comprendeva circa 23 medici cubani è un accampamento, ma spostare su una base quotidiana dalle comunità per dare assistenza gratuita ai più bisognosi e colpite da piogge e inondazioni che colpiscono questa nazione sudamericana per diverse settimane.
> Cuba apre le porte ai disertori di liberta ‘ vigilata programma medicali #Brigadamédicacubana espandere le proprie attività nella regione peruanahttps://t.co/xHjYgQdmmH pic.twitter.com/XpfrR8cGSq – EMBACUBA Perù (@EmbaCubaLima) 6 aprile 2017 la figura fino al servito nei centri per i rifugiati è stata presentata dal capo della brigata, Rolando Piloto, che ha sottolineato che il lavoro è intenso nei luoghi colpiti, dove colleghi.
Il comandante della brigata ha detto che i medici eseguire anche sport, epidemiologici attività di prevenzione e di orientamento delle catastrofi.

#ENVIVO: #médicoscubanos servire in struttura sanitaria San Pablo di Catacaos Ministero della salute di il Perù https://t.co/7aEkVVbBL9 pic.twitter.com/ILEm1udFKa – EMBACUBA Perù (@EmbaCubaLima) 6 aprile 2017 secondo le comunità, solidarietà brigata di medici cubani fornisce attenzione professionale, che si è concentrata sulla solidarietà con i popoli.
> Brigata di medici cubani nella paga Venezuela onora a Fidel i dati: i cubani arrivati nella capitale peruviana, Lima, il 31 marzo e il giorno stesso, dopo un incontro di saluto e di coordinamento con il ministro della salute di quel paese, Patricia Garcia, hanno continuato loro viaggio a Piura, in piena.
Medici continuano la tradizione di solidarietà città settentrionale di Cuba con la salute di Perù, portando quasi mezzo secolo, dal 1970 è diventato la prima brigata medica sull’isola, per assistere le vittime del terremoto che anno causato grandi devastazioni e causato la morte di decine di migliaia di peruviani.