Trump non esclude ulteriori attacchi contro la Siria, avverte Spicer

Untitled
Spicer ha detto che Trump ha l'autorità legale di agire.  | Foto: Reuters

Il Presidente di USA, Donald Trump, potrebbe autorizzare nuove azioni militari contro la Siria se diventa per produrre un attacco chimico contro i civili, ha avvertito il lunedì il portavoce della casa bianca, Sean Spicer.
“La capacità delle persone a soffrire di attacchi con gas tossici e bombe richiede che se vediamo questo tipo di azione nuovo, mantenere aperta la possibilità di azioni future,” ha detto in una conferenza stampa il funzionario, che ha detto che il principio che li guiderà “proteggere l’interesse nazionale degli Stati Uniti” e che Trump ha l’autorità legale di agire. 
Allo stesso tempo, egli ha aggiunto che “la dottrina della Trump è qualcosa che ha sottolineato nella sua ‘ prima noi campagna, diciamo assicurarsi che proteggere i nostri interessi nazionali, che sono difesi i nostri interessi di sicurezza nazionale ed economica, non è che ci accingiamo a essere i poliziotti del mondo”.
> Trump si congratula con il comandante della nave che ha bombardato la Siria nelle prime ore del passato il 7 aprile, Stati Uniti hanno lanciato 59 tipo di missili da crociera Tomahawk dalle navi da guerra nel Mediterraneo contro la base militare di Shairat, nella provincia di Siria a Homs, con giustificazione, senza prove, che il siriano dal recinto governo fatto un cosiddetto prodotto chimico per l’attacco di città di Jan Sheijun , Provincia di Idlib. 
Da parte sua, il Presidente della Siria, Bashar Al-Assad, ha negato che l’esercito del suo paese ha tali armi e accusato i terroristi del sedicente Stato islamico (turco, in arabo).
L’organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) indaga l’attacco chimico, ma non ancora rilasciato responsabile dei risultati.
> Al-Assad: attacco degli Stati Uniti cerca di spinta morale dei terroristi