Persistono focolai di violenza da parte di gruppi di destra in Venezuela

Untitled
La guardia nazionale ha grippato le spedizioni di bombe molotov e diverse persone sono state arrestate per atti violenti. | Foto: teleSUR

Piccole sacche di violenza persistono in alcuni comuni all’est di Caracas, capitale venezuelana dopo le proteste chiamato dai leader della destra la settimana scorsa. 
Violenza è effettuato da piccoli gruppi di persone, le cui azioni minacciano il popolo venezuelano e beni pubblici nel paese, ha riferito il Partito Socialista Unito del Venezuela (Psuv).
Questo lunedì, 10 aprile, un gruppo di manifestanti violenti è stato aggredito da un funzionario della polizia nazionale Bolivariana (PNL), nello stato di Altamira, comune di Chacao, Miranda. Giornalista di Venezolana de Television (VTV), Boris Castellano, ha pubblicato il video sul suo account Twitter.

ULTIMA ora colpita polizia nazionale (video). Selvaggia aggressione di guarimberos tranquillo in Altamira. GNP riesce a salvarlo. pic.twitter.com/HZBEAoZHx6 – Boris Castellano (@BorisCastellano) 10 aprile 2017 da 31 marzo i leader di destra chiamati stradale mobilitazioni. Con un agitatore discorso ha esortato ai suoi seguaci di generare violenza e aggredito le forze di sicurezza, alla ricerca di reazioni.
Una singola reazione di un funzionario delle forze di sicurezza era sufficiente per molti fotografi che erano nel prendere posto l’immagine che riflette la “repressione”.
> Gruppi violenti sono finanziati dalla opposizione venezuelana su Mercedes abbiamo trovato molotov caricamento, questa procedura ci sono 3 Custodia cddnos #10Abr @NicolasMaduro @TareckPSUV pic.twitter.com/h3DECDspX7 – GNB FANB (@GNBoficial) 10 aprile 2017 in cui dittatura può reporter a lato i “servi del regime” e filmarli mentre “sopprimono”? #SoloEnVenezuela

— Carola Chávez (@tongorocho) 10 de abril de 2017

La primera movilización fue el 1 de abril. Vice Julio Borge fatta una chiamata a prendere per le strade senza “avere paura”. In questa protesta, Vice Juan Requesens ha tentato di rompere la barriera di protezione della guardia nazionale Bolivariana (GNB).
La seconda azione è stata il 4 aprile. I politici di destra convocato ad una concentrazione nel viale Libertador Caracas, ma poi senza il rispettivo consenso, ha ordinato che i suoi sostenitori proseguire per il centro della capitale. Il risultato è stato che shock gruppi attaccati fisicamente e verbalmente le truppe di sicurezza di stato.
> La violenza sarà retuiteada dimostrazione pacifica dall’opposizione? #Venezuela https://t.co/i9bP9SofQ6 pic.twitter.com/m0C3OZGqKX – teleSUR Venezuela (@teleSURvzla) 6 aprile 2017 terzo mobilitazione era 6 aprile. Questa volta vanno lontano da sette punti di Caracas a Altamira, in autostrada Francisco Fajardo, dove si concentrano distributore. Ancora una volta, giusto leader ha incaricato i loro sostenitori a marzo verso del Mediatore, nel centro di Caracas, un itinerario non autorizzato. Per essere bloccati dalle forze di sicurezza, ci sono state azioni violente: hanno danneggiato il liceo Gustavo Herrera e ostruito il traffico.
Sabato 8 che aprile ha luogo l’azione di Fourth Street. Questa volta, violenza iniziato dalla mattina. TV di stato team press Venezolana de Television (VTV) è stato aggredito e ci fu un attacco con bombe molotov contro la sede della direzione esecutiva del sistema giudiziario.

#MirafloresEsDelPueblo un’opposizione che è venuto finora quanto a pagare loro attivisti per provocare il caos. Così sono. pic.twitter.com/Q03fj0FGds – Mario Silva (@LaHojillaenTV) 9 aprile 2017 “pacifica” gruppi derubato e aggredito squadra VTV, opositorahttps://t.co/VSeCaBx6mK pic.twitter.com/IseS0NCm9A – canale VTV 8 (@VTVcanal8) 8 aprile 2017 nell’attuare le azioni per gli autori di atti terroristici, sventare piano di colpo di stato. pic.twitter.com/dTCiaEv5pu – Gonzalez Lopez SEBIN (@GonzalezLSEBIN) 9 aprile 2017