Laghi si arrende candidatura per la presidenza del Cile

Untitled
Dopo il risultato che ha favorito il senatore Guillier con 67 voti e 36 contro, Ricardo Lagos Uribe ha deciso di rinunciare alla sua candidatura per la presidenza del Cile. | Foto: EFE

L’ex presidente del Cile, Ricardo Lagos, ha annunciato Lunedi che non rimangono nella corsa presidenziale dopo la sconfitta patita domenica, allora al Comitato centrale del partito socialista (PS) egli supporto indipendente Alejandro Guillier.
Laghi di leggere una dichiarazione che ha confermato la notizia della Fondazione per la democrazia e lo sviluppo, a Providence.

Dichiarazione pubblica: ho deciso di rinunciare l’aspirazione di raggiungere nuovamente la presidenza della Repubblica: https://t.co/yzmFbm07fY – Ricardo Lagos E. (@RicardoLagos) 10 aprile 2017 “Ho deciso di rinunciare l’aspirazione di raggiungere nuovamente la presidenza della Repubblica,” ha detto Lagos.
La Uribe ha detto che la decisione era dovuto il cosiddetto slam ricevuto dal PS. Egli ha anche ammesso che nel proprio spazio politico, “il centro-sinistra, non c’è stata una convergenza attorno a questo progetto”.
> PS del Cile sceglie Guillier come candidato presidenziale “affetto e l’impegno che ho sentito nel mio cammino di Cile non si riflette nel supporto cittadino sufficientemente largo per portare avanti queste proposte”, ha detto.
Lagos ha detto che lui non è un leader e ha ringraziato la sua squadra per la sua campagna che raggiunse solo sette mesi, da quando ha annunciato la sua intenzione di diventare un candidato il 2 settembre.

I cileni mi conoscono: io non sono un signore della guerra. So che le voci delle persone e presenta al suo verdetto.

-Ricardo Lagos e. (@RicardoLagos) 10 aprile 2017 grazie, accennato al Consiglio generale del partito per la democrazia, “che mi onore di proclamare me come suo candidato e suoi militanti che hanno entrambi lavorato duramente su questo progetto”.
> Bachelet riceve proposte sociali per la nuova costituzione Agradecio socialisti di laghi e gli indipendenti che lo hanno sostenuto. Inoltre ha avuto parole per coloro che ha formato il suo comando, diretti da ex ministro Max Pacheco e territoriale responsabile senatore Carlos Montes con il loro entusiasmo, tuttavia difficile questa campagna.