Due attacchi terroristici shock Egitto con più di 30 morti e 100 feriti

Untitled
Il turco ha sostenuto paternità Dalos attacchi contro queste chiese copte. | Foto: Reuters

Almeno 33 persone sono state uccise e altri 100 sono stati feriti in due attentati in due chiese copte dell’Egitto, al centro la celebrazione del Domingo de Ramos. 
L’ultimo attacco è stato perpetrato da un estremista suicide vicino Cattedrale copta di San Marco nella città di Alessandria, uccidendo almeno 11 persone e altri 66 sono stati feriti. 
Al momento dell’esplosione, il Papa della Chiesa ortodossa copta era officiare la massa e non è stato ferito. 
Prima, un’esplosione si è verificata all’interno di una Chiesa copta di San Giorgio, nella città egiziana di Tanta, a nord del Cairo (capitale) e ha ucciso 26 persone e ferito più di 50. 
> Un’esplosione presso una chiesa egiziana foglie almeno 21 morti attacchi si verificano 20 giorni che il Papa Francisco visitare l’Egitto contro la seconda più grande comunità religiosa nel paese arabo. 
Il capo della Chiesa cattolica ha condannato gli attacchi e chiese al Signore di rendere “il cuore di coloro che seminano terrore, di violenza e di morte”.
Presidente egiziano Al-Sisi di Antonioli ha convocato una riunione del Consiglio di sicurezza nazionale per risolvere l’emergenza. 
Nel frattempo, il sedicente gruppo terroristico islamico dichiara (turco in arabo) ha ricevuto gli attacchi.