Allarme rosso dopo Villarrica eruzione del vulcano in Cile

Untitled
Il vulcano Villarrica ha eruzione dal 2000 | Foto: 24horas.cl

Autorità il Martedì innescato un allarme rosso dopo l’eruzione del vulcano Villarica, situato nella città di Pucon, Cautin Provincia, sud del Cile.

Dopo diverse settimane di segnalazioni di maggiore attività all’interno del Volvan un gruppo di esperti emesso avviso alle autorità dopo aver assistito allo scoppio registrato presso 0300 locale.

Il Sindaco della regione metropolitana, Francisco Huenchumilla, ha confermato i fatti, così come l’attivazione del allarme rosso, affermando che le forze di sicurezza ei soccorritori hanno attivato i protocolli corrispondenti a soddisfare i civili.

Su questo punto invitato alla calma alla popolazione e attività scolastiche sospese nelle città di Pucon e Villarrica Curarrehue.Nel frattempo il sindaco di Pucon, Bío Bío ha detto: “E ‘un rash, ma non io ho esperienza di cinque eruzioni qui.” Consapevole che ha segnalato i villaggi vicino vulcano ha cominciato movimenti spontanei.

Allo stesso modo hanno notato che le ispezioni preliminari nelle zone circostanti non mostrano la perdita della vita, danni alla proprietà o deterioramento vie di comunicazione nelle vicinanze.

Il direttore nazionale dell’Ufficio nazionale di emergenza (Onemi), Ricardo Toro, ha sottolineato l’emissione di lava raggiunto tre miglia alta l’intensità di picco, intorno 04H45 locale, secondo i dati forniti dalla Nazionale Geologia e Miniere (SERNAGEOMIN).In contesto:
Il vulcano Villarica si trova a 83 km da Santiago Temuco e 760; la più recente delle quali risalgono agli anni 1984 e 2000 e sono stati del tipo “stromboliana” (riferendosi al massiccio italiano), che sono caratterizzati da colonne eruttive di altezza ridotta e basso volume pubblicato.
Leggi anche: Cile decretato allarme arancione Villarrica attività del vulcano.