Monthly Archives: julio 2014

Annunciare il cessate il fuoco 72 ore a Gaza

Palestinian firefighter participates in efforts to put out a fire in a van, which witnesses said was hit in an Israeli air strike, in Gaza City

Israele e Hamas cessino gli attacchi, che hanno provocato migliaia di morti e feriti, dalle 08h00 locale.

Il conflitto in Libia per un totale di più di 100 morti

lainfo.es-12357-combateslibiados

Gli scontri hanno causato finora 102 morti e 452 feriti.

Che combattono contro Ebola

lainfo.es-12356-eb1

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha lanciato un piano che cerca di fermare la trasmissione del virus, in particolare nelle zone di confine.

Palestinesi in fuga bombardamenti israeliani

lainfo.es-12355-palestinos3107

Più di 440.000 palestinesi lasciarono le loro case per cercare rifugio in seguito ai numerosi attacchi israeliani contro la Striscia di Gaza.

Approvata legge fiscale in El Salvador

lainfo.es-12354-ley

Con le riforme approvate dal Congresso salvadoregno, il supporto di stampa deve pagare le tasse non cancellate dal 1950.

Esplosioni lasciano 15 morti a Taiwan

lainfo.es-12353-kaohsiung-actualidad-rt

L’incidente ha causato almeno 200 feriti, di cui circa 115 sono stati trasferiti agli ospedali.

Le esplosioni provocano 15 morti a Taiwan

lainfo.es-12352-kaohsiung-actualidad-rt

L’incidente ha lasciato almeno 200 feriti, di cui circa 115 sono stati trasferiti in ospedali.

Kicillof ha ribadito che l’Argentina non sia in mora

El ministro de Economía de Argentina, Axel Kicillof, habla con los medios en una conferencia de prensa en el Consulado de Argentina en Nueva York

L’argentino ministro dell’Economia ha chiarito che c’è una campagna per creare il panico su questo tema.

Kicillof dà conferenza stampa sui fondi avvoltoio

lainfo.es-12350-kicillof_31_7_14.jpg_1718483346

Il ministro dell’Economia argentino Axel Kicillof ha ribadito Giovedi che l’Argentina non è in ritardo, in riferimento a una campagna per creare panico e incertezza che circonda questo termine, ha detto che “non è un vento gelido, ma una questione eminentemente giuridica.” “E ‘molto chiaro che l’Argentina sarebbe in default se non è riuscito a

Rousseff promette servizi migliori

lainfo.es-12349-2014-07-30t194544z_1171479236_gm1ea7v0a0y01_rtrmadp_3_brazil-politics

Il candidato presidenziale e attuale presidente del Brasile, Dilma Rousseff, ha negato la possibilità di un “rialzi dei tassi” dopo le elezioni di ottobre a differenza di ciò che “pessimisti si aspettavano, senza crisi valutaria del paese o della potenza razionamento perché il Brasile hanno fatto il loro dovere. “