Russi protestano assalto alla sua ambasciata a Kiev

lainfo.es-8840-embajada2
I manifestanti hanno protestato pacificamente contro l'aggressione dell'ambasciata russa ultranazionalista a Kiev (Foto: RT)

Circa 200 persone hanno manifestato pacificamente Sabato davanti all’ambasciata dell’Ucraina a Mosca, per protestare contro la violenza alla legazione russa a Kiev (capitale dell’Ucraina) e la politica di aggressione da parte delle autorità di quel paese, secondo agenzia Interfax.
Decine di persone stazionavano davanti all’ambasciata situato nel centro di Mosca, capitale della Russia, mostrando cartelli con messaggi di opposizione l’atteggiamento del governo ucraino, e portando bandiere russe.
“I fascisti non passeranno!” e “noi non lasceremo noi!” sono stati alcuni degli slogan abbaiò dagli attivisti.
Inoltre, hanno mostrato il loro sostegno per la regione Donbass, sottoposto a operazioni militari di Kiev, a non riconoscere il governo autoproclamato dell’Ucraina. “Donbass, siamo con te!” gridato i manifestanti a sostegno degli abitanti di quella regione.
La dimostrazione è in risposta ad attaccare l’ambasciata russa a Kiev da ultranazionalista ucraino. Oltre a rimuovere le installazioni di bandiera russa, veicoli diplomatici rovesciate e bloccato l’accesso al sito con le gomme.
E ‘stato riferito che per l’ambasciata russa in Ucraina ha gettato granate fumogene e petardi, e ha rotto le finestre del palazzo, l’agenzia RIA Novosti ha citato una fonte diplomatica. Il personale della missione diplomatica è rimasto all’interno dell’edificio.