Nazioni Unite dovrebbero imporre punizioni severe per gli stupratori in India

lainfo.es-7854-in
Rappresentanti dei diritti delle donne presso le Nazioni Unite richiedono la polizia di agire rapidamente (Foto: Reuters)

I portavoce per i diritti delle donne delle Nazioni Unite ha chiesto rigorosa punizione e di esecuzione contro la violenza sessuale nel Paese e ha chiesto la creazione di centri di assistenza completi per le donne che hanno subito abusi.
In una dichiarazione, il coordinatore locale delle Nazioni Unite in India, Lisa Grande, ha respinto la morte di due adolescenti stuprate e poi impiccati la settimana scorsa e ha suggerito che le autorità impongono severe punizioni per i trasgressori.
I due 14 e 15 anni sono stati vittime di un gruppo di uomini a Katra, una cittadina nello stato di Uttar Pradesh (nord), dopo le ultrajarlas impiccati, un crimine di impatto internazionale inazione della polizia.
Nel frattempo, le famiglie di questi due cugini hanno accusato la polizia di proteggere i presunti autori del delitto. Il padre di una delle vittime ha detto NDTV che la stazione di polizia non ha risposto quando ha cercato di segnalare la sua denuncia che le ragazze erano scomparse.
Da parte sua, il rappresentante delle Nazioni Unite in India per i diritti delle donne, Rebecca Tavares, ha sostenuto l’attuazione urgente della legge approvata nel 2013 nel paese è aumentato sanzioni per reati sessuali. Alcuni avvocati chiedono la pena di morte.
In Cina, le famiglie delle vittime fanno parte della comunità Dalit, una povera città di discriminazione sofferenza. Tre uomini, tra cui un poliziotto, sono stati arrestati e un poliziotto e di altri tre imputati restano latitanti da questo crimine che stanno ancora indagando.