Insegnanti in sciopero ringraziano mediazione Chiesa di Costa Rica

lainfo.es-7847-6811202
I leader hanno detto che la mediazione dei cattolici è di vitale importanza per le soluzioni, quasi un mese di sciopero (Foto: Reuters)

Gli insegnanti in sciopero il Lunedi evidenziato la mediazione della Chiesa alle autorità governative, al fine di ottenere risposte e soluzione rapida per porre fine allo sciopero che ha cominciato quasi un mese fa.
Rappresentanti di una istituzione ecclesiastica ha portato ad un documento che sollecita il ministero a concordare con le parti per porre fine allo sciopero, completare l’arretrato e riprendere lezioni questa settimana.
Così, educatori cattolici certi che i vostri problemi saranno risolti. Il presidente della National Education Association, Gilberto Cascante, trovato il retro della chiesa è di vitale importanza nella lotta per la rivendicazione salariale.
“Quello che cercavamo era una garanzia che stavamo andando a fare i pagamenti e la Chiesa è venuto a darci la fiducia”, ha detto dopo aver ringraziato Cascante cattolici per la loro collaborazione e la garanzia.
La proposta di cattolici è simile a quello presentato da educatori il Mercoledì per cercare di concludere un accordo con gobieno, entro e non era sicuro. Entrambi prevedono il pagamento agli insegnanti in uno qualsiasi dei 27 uffici regionali del Ministero della Pubblica Istruzione (MEP).
Anche escludere l’imposizione di sanzioni a coloro che hanno partecipato allo sciopero, così come la formazione di un comitato speciale del deputato e sindacati per analizzare i casi di problemi salariali non affrontati.La gilda è stato disoccupato per quattro settimane nel paese per le violazioni dei pagamenti per i mesi di gennaio e febbraio, così come i tagli ingiustificati nelle retribuzioni di alcuni di loro, una situazione che colpisce circa settemila educatori.
“La presenza di Mons. José Rafael Quirós come garante siamo molto soddisfatti che abbiamo sono garantiti per raggiungere questo accordo”, ha detto da parte sua il ministro della Pubblica Istruzione, Sonia Marta Mora.
Nel frattempo, deputato cristiano sociale Unity Party, Johnny Lewis, ha chiesto di indagare l’ex ministro della eurodeputato, Leonardo Garnier, e gli altri membri della sua squadra per i casi di presunti pagamenti illeciti agli insegnanti durante il suo mandato (2006-2014).