85 famiglie evacuate dalle zone colpite dal vulcano Ubinas in Perù

lainfo.es-5287-ubinas
Tre comunità circostanti al vulcano sono stati evacuati Ubinas alla intensa attività che ha causato grandi quantità di ceneri (Foto archivio)

Il responsabile regionale delle Risorse Umane e Ambiente Dipartimento di Moquegua (Perù meridionale), Agapito Mamani, ha riferito Venerdì che 85 famiglie sono state sfrattate dal Tonohaya e Querapi per la grande quantità di cenere emesse dal vulcano Ubinas. “Niente non più evacuazioni meno che diretto da un nuovo comunicato dell’Osservatorio Vulcanologico delle Miniere Metallurgical Geological Institute (INGEMMET) “, ha detto il funzionario dei media comunicación.De secondo i dati della Protezione Civile, 85 famiglie sfollate a rifugi per un totale di 188 persone; oltre 120 capi di bestiame e di alcuni animali domestici. Allo stesso modo, altre 200 persone sono state sfollate dalla città di San Carlos de Tite.Las elevate quantità di cenere emesse dal vulcano ha costretto le autorità a distribuire le maschere e occhiali protettivi; Oltre alle cure mediche di emergencia.Mamani notato che le teste svogliati sfollati avranno rifugi dove sono nutriti correttamente e saranno costantemente controllati per verificare la loro salute e prevenire la diffusione di enfermedades.Orlando Macedo, Efe l’Istituto Geofisico del Perù in Arequipa, ha detto Giovedi che l’attività all’interno del vulcano ha aumentato la sua intensità e forza nelle ultime ore. “L’attività vulcanica attuale Ubinas rispetto a quello registrato nel 2006, con un rischio latente che il crollo della parete vulcanica da una crepa rilevato “Macedo ha detto ai media locali.Ubinas è uno dei vulcani più attivi del Perù e le registrazioni geologiche dettaglio erutta regolarmente dal 1550.